Non c’è malattia mentale

La malattia mentale è una costruzione sistemica, lo avverte già Foucault, una comoda costruzione che serve a tenere buoni gli umani quando altri modi falliscono (coercizione, ignoranza, falsificazione, diffusione del luogo comune). La lezione che procede dalla più avanzata ricerca è questa, ma il secolo non vuole prenderne atto, e continua a creare e ad assegnare nosografie immaginarie per tentare di ingabbiare ogni divergenza dal pensiero unico, riducendo le chance di un itinerario e di un approdo per tanti uomini e donne. In Italia un’impresa culturale lavora da trent’anni per elaborare e far conoscere un’altra lettura della cosa, quindi per indicare un’altra strada rispetto a quella dei farmaci e dell’internamento periodico: è la casa editrice Spirali.
www.spirali.com

I libri delle Edizioni Spirali sono presenti a Otranto nella Piccola Biblioteca Antonio Corchia aperta dal lunedì al sabato, dalle ore 19:30 alle 21, in via Leondari 13, presso il Bastione dei Pelasgi.
www.webalice.it/robertocorchia

Annunci

Un pensiero su “Non c’è malattia mentale

  1. Ho assistito ad una conferenza di Verdiglione, anni fa, qui a Verona. Ti concedo i miei indubitabili limiti, ma me ne sono andato prima del tempo.

    Applicata alla persona, non mi convince la tua definizione di malattia mentale.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...