Aspettiamo ancora?

Non mi meraviglio che secondo il recente rapporto FAO la fame nel mondo aumenta. Non mi meraviglio che dopo l’indulto ex detenuti sono tornati in carcere lasciando sul terreno una scia di sangue e di rapine. Non mi meraviglio che lentamente ma inesorabilmente i giovani si allontanano da Dio. Chi semina vento raccoglie tempesta.
(…) In politica, quando avremo la possibilità di scegliere i migliori? Non come adesso, che ci viene regolarmente presentato un pacchetto già confezionato in cui gli incarichi sono stati preventivamente assegnati a nomi ben definiti. Stando così le cose, ci potrà essere un cambiamento reale nel sistema solo quando la superbia e la sporcizia saranno saliti così in alto che almeno per interesse, se non per convinzione, si troveranno vie d’uscita.
Oggi intere città sono in mano alla malavita. Centinaia di migliaia di giovani muoiono per niente, buttano via la vita nelle droghe, nell’alcool, nel bullismo e nell’edonismo.
(…) Ma tutto questo scempio non basta a farci commuovere, non basta a farci venire la voglia di cambiare rotta. Siamo preda di un’indifferenza letale che via via crea assuefazione.
Fermiamoci a pensare prima che il male ci sotterri sotto la fame, sotto la guerra, sotto le ingiustizie, sotto la delinquenza. Siamo sull’orlo di un precipizio: possiamo fare un passo in avanti e caderci dentro o fare un passo indietro e trovare una via d’uscita.

Ernesto Olivero 3/11/06 (Arsenale della Pace di Torino)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...