Una realtà ristretta

Esiste una debolezza d’udito nei confronti di Dio di cui soffriamo specialmente in questo nostro tempo. (…) Noi, semplicemente, non riusciamo più a sentirlo ? sono troppe le frequenze diverse che occupano i nostri orecchi. Quello che si dice di Lui ci sembra pre-scientifico, non più adatto al nostro tempo. Con la debolezza d’udito o addirittura la sordità nei confronti di Dio si perde naturalmente anche la nostra capacità di parlare con Lui o a Lui. In questo modo, però, viene a mancarci una percezione decisiva. I nostri sensi interiori corrono il pericolo di spegnersi. Con il venir meno di questa percezione viene circoscritto poi in modo drastico e pericoloso il raggio del nostro rapporto con la realtà in genere. L’orizzonte della nostra vita si riduce in modo preoccupante.

Benedetto XVI (Omelia di Monaco)

Annunci

2 pensieri su “Una realtà ristretta

  1. Un po’ come se si lasciasse guastare, per mancanza di finanziamenti, il super telescopio orbitante Hubble, e non lo si riparasse piu’…

    L’umanita’ in difficolta’ si chiude in se stessa, incapace di chiedere ad Altri, incapace di guardare lontano. Crogiolandosi in una disperazione consapevole di essere disperata.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...