Storia di una perdita

(…) “Si diede valore assoluto alla ragione umana, a quella soltanto e, in base a quel razionalismo, si estromise tutta la dimensione trascendente, la metafisica (…). Si negò (e senza prove) non solo l’esistenza di Dio, ma anche la possibilità della sua esistenza”.
(…) Sui temi irresolvibili del razionalismo (Dio e, dunque, l’aldilà, la vita eterna, il mistero della morte, il peccato, il miracoloso) calò «il divieto di fare domande». Un divieto che (…) contrassegna l’epoca moderna e contemoporanea.

Vittorio Messori

Annunci

Un pensiero su “Storia di una perdita

  1. “Sui temi irresolvibili del razionalismo (Dio e, dunque, l’aldilà, la vita eterna, il mistero della morte, il peccato, il miracoloso) calò «il divieto di fare domande». ”

    A mio avviso non è vero. E’ vero piuttosto, che sta calando il divieto, di dare risposte fanatiche.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...