Come Parsifal

Si preferisce l’inferno, perché più comodo; e poi serve a sedare innumerevoli sensi di colpa la sofferenza. Pochi vogliono alzare gli occhi e provare ad attraversare il cielo. Per fortuna, ci sono casi in cui “o si sta fermi o si vola”, con Bene, e dunque ci si trova gettati nel rischio di vivere… Come Parsifal, che non sa e dice, ci si trova in cammino. Forse non c’è nessun Graal, ma lui non lo sa, o non gli importa. Qualcosa ci sarà nella strada. Si darà un sogno di resurrezione; interessa poco che sia vero o meno. Ha struttura di menzogna la verità, con Lacan, e dunque è insensato credere di sapere dove sia. Si tratta di logica, di esperienza, di squarci improvvisi, di sviste e giochi in cui perdersi… Quando non ne sappiamo più nulla, allora siamo vicini alla meta; quando il tempo sembra cambiare… Quando ogni frase d’orchestra è un’idea che ci visita – nuova – qualcosa può darsi.

(by r.c.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...