Sud e libertà

Può esistere una parola libera dove molto spesso non sono stati affermati i diritti elementari della persona, dove ancora la ricerca della soddisfazione è vista come colpa e non è rispettata la sfera più intima dell?umano? Dove sta infatti la tanto affermata libertà di coscienza? E il diritto a un lavoro dignitoso, al di fuori delle spartizioni della politica? Dove il riconoscimento della sessualità di donne, uomini, e perché no, bambini? Dove è accettata la diversità degli orientamenti in materia d?amore? E quale libertà di pensiero è garantita, quando l?espressione di un?idea è vista come prevaricazione – quasi che solo il non pensare fosse compatibile con la tanto declamata tolleranza? ? Il Sud – e non solo il Sud – è anche questo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...