La cultura dei sensali

Vogliono che siamo sudditi quieti, pronti ad approfittare di eventuali manne (progetti li chiamano oggi) e ad abbandonare quella cultura che è critica civile costante, presidio di libertà e di elaborazione della verità storica, dibattito vivo e continuo sui presunti saperi dell’epoca.
Riflessioni sulla lettura di sabato mattina presso la Biblioteca A.Corchia, riguardante la poesia meridionalista di Vittore Fiore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...