Un grave ritardo

Davanti al rischio, tutto moderno per l’umanità, della realizzazione dei suoi fantasmi mortali (per esempio, l’annientamento), ci si balocca ancora con vecchi tentativi di recupero morale e comitati etici, invece di coprire il ritardo del pensiero rispetto alla travolgente velocità con cui le tecnologie cambiano le potenzialità dell’uomo sul mondo e su se stesso.
(Elementi della discussione su Baudrillard, tenuta ieri sera nella Biblioteca ‘A.Corchia’ di Otranto)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...