Pioggia, dissesto e … ruoli

In questa stagione piovosa, mentre le strade cedono, i palazzi nascono come funghi e lo scempio non risparmia i morti-bambini del cimitero di Otranto, leggo Rovatti agli amici nella Biblioteca. Tante cose tornano stasera con le parole del filosofo, ma soprattutto la scelta di vivere, di non nascondersi nei ruoli sociali, di essere in qualche modo responsabili di noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...